#90: Parole e Modi di Dire | Fiore all’occhiello

Letteralmente il fiore all’occhiello è quel piccolo fiore che gli uomini attaccano al completo elegante quando ci sono degli eventi speciali, quindi quel piccolo fiorellino che si attacca qui nel completo, questo è il significato letterale di fiore all’occhiello, ma questa espressione ha anche un significato figurato in italiano…

Scopri di più su https://ernilango.com.

#89: Parole e Modi di Dire | Chi più ne ha più ne metta

E proprio in relazione con questo tema, con il tema grandi eventi è l’espressione che ho scelto di spiegarvi questa settimana, e cioè l’espressione ‘chi più ne ha più ne metta’.

Scopri di più su https://ernilango.com.

#88: Parole e Modi di Dire | Parole POLITICAMENTE CORRETTE in Italiano

In questo episodio vi mostrerò soltanto alcune parole, nella descrizione del video troverete un link che vi rimanderà ad un sito dove potrete trovare l’elenco di tutte le parole politicamente corrette in modo da essere più consapevoli quando parlate l’italiano. 
Scopri di più su https://ernilango.com.

#87: Parole e Modi di Dire | Mammone!

Per questo episodio, nell’episodio di questa settimana ho deciso di parlarvi di una parola che è strettamente collegata con la figura della mamma, e cioè la parola mammone,.

Scopri di più su https://ernilango.com.

#86: Parole e Modi di Dire | Chi vuol pane meni letame

Il detto di oggi è CHI VUOL PANE MENI LETAME, cioè chi vuole il pane, chi vuole mangiare pane, chi vuole cioè cibo, meni letame, cioè butti letame, il letame sono gli escrementi degli animali, e quindi cosa significa questo detto?

Scopri di più su https://ernilango.com.

#85: Parole e Modi di Dire | Buttarsi a capofitto

L’espressione di oggi è BUTTARSI A CAPOFITTO. L’espressione buttarsi a capofitto in qualcosa, di solito in un’attività, significa dedicarsi completamente e totalmente a questa attività.

Scopri di più su https://ernilango.com.

#82: Parole e Modi di Dire | QUISQUILIA (una parola dantesca)

Nell’episodio della newsletter di oggi voglio parlarvi di una parola che è presente nella divina commedia ma che ancora oggi nell’italiano contemporaneo utilizziamo: la parola della divina commedia e quisquilia.

Scopri di più su https://ernilango.com.

#81: Parole e Modi di Dire | Chi Va a Roma Perde la Poltrona

Questa settimana sono voluta rimanere in tema città e ho scelto per voi un’espressione che ha al suo interno il nome di un’altra famosissima città italiana, e cioè la città eterna, Roma. Il detto di oggi è, attenzione, chi va a Roma perde la poltrona.

Scopri di più su https://ernilango.com.

#80: Parole e Modi di Dire – Sbolognare

Passiamo alla parola che ho scelto oggi per voi, è una parola molto interessante. è un verbo, un verbo che devo dire molto usato ripeto nell’italiano colloquiale e informale, perché ripeto anche in questo video, in questi episodi della newsletter ci concentriamo maggiormente su espressioni e parole usate nell’italiano colloquiale e informale, quindi nell’italiano maggiormente usato in Italia quando viaggerete in Italia.

Scopri di più su https://ernilango.com.

#77: Parole e Modi di Dire | MICA

Per oggi ho scelto per voi un avverbio, un avverbio molto usato nella lingua parlata, nell’italiano parlato colloquiale e informale, quindi mi raccomando tutto quello che dirò su questo avverbio vale solo per contesti informali e colloquiali, quindi non possiamo usare questo avverbio mai, mai, mai, mai, mai, mai nella lingua scritta, nell’italiano scritto perché appunto è un elemento esclusivo della lingua parlata e informale non formale. L’avverbio che ho scelto oggi per voi è MICA.

Scopri di più su https://ernilango.com.

#76: Parole e Modi di Dire | PARI PARI

Ma passiamo all’espressione, perché quando usiamo nell’italiano colloquiale questa espressione pari pari, e dunque ripetiamo per due volte l’aggettivo pari, in realtà ha sempre lo stesso significato, cioè significa uguale, ma carichiamo di intensità il significato della parola PARI. 

Scopri di più su https://ernilango.com.

#75: Parole e Modi di Dire | Cominciare VS Incominciare

Allora, fatta questa introduzione di vita personale passiamo alle parole di oggi, oggi ho deciso di spiegarvi la differenza in italiano tra i verbi COMINCIARE e INCOMINCIARE scritto i-n all’inizio.

Scopri di più su https://ernilango.com.

#74: Parole e Modi di Dire | EGREGIO

potete leggere il labiale e leggere il labiale è molto importante per comprendere il contenuto di qualcosa.
E dunque iniziamo e incominciamo a vedere la parola di oggi. La parola di oggi è EGREGIO.

Scopri di più su https://ernilango.com.

#73: Parole e Modi di Dire | A FURIA DI

Per l’episodio di oggi ho scelto l’espressione ‘a furia di’: a furia di è un’espressione molto usata soprattutto nell’italiano colloquiale e dunque nell’italiano parlato, quindi questo ci fa capire che possiamo usare questa espressione non tanto in contesti formali ma più in contesti informali e in contesti legati all’aspetto parlato della lingua, dunque in contesti in cui usiamo la lingua in modo colloquiale.

Scopri di più su https://lernilango.com.

#68: Parole e Modi di Dire | MAMMALUCCO

Allora la parola è ‘mammalucco’ rido solo a pronunciarla perché mi viene in mente una mia zia, sorella di mio padre che pronuncia questa parola in dialetto in una frase precisa e che accompagna sempre questa frase con un gesto specifico la frase è ‘è propria nu mammaluco’.

Scopri di più su https://lernilango.com.

#67: Parole e Modi di Dire | RENDERE PAN PER FOCACCIA

L’espressione di oggi è ‘rendere pan per focaccia’, cioè rendere pane, pan è l’abbreviazione di pane, per focaccia.
Il verbo rendere in questa espressione significa restituire, cioè dare indietro.

Scopri di più su https://lernilango.com.

#58: Parole e Modi di Dire | AVERE DELLA STOFFA

Allora per l’episodio di oggi ho deciso di rimanere ancora nell’ambito tessile e voglio parlarvi di un’espressione che è appunto come le espressioni degli episodi precedenti legata all’ambito tessile, l’espressione è ‘avere della stoffa’.