LERNILANGO

LERNILANGO

Diario di un’insegnante – Settimana 150

Trascrizione

Caro diario,
questa settimana voglio condividere con te una cosa che mi ha resa felicissima, ma felice, felice, felice, felice, felice, davvero. Delle mie studentesse californiane hanno scoperto, grazie al gruppo WhatsApp che ho creato per i miei studenti dei corsi individuali e di gruppo, queste tre studentesse hanno scoperto di vivere vicine e si sono unite in gruppo, hanno creato un gruppo di studio di italiano. Venerdì scorso mi hanno inviato la foto in cui erano tutte insieme e guardare questa foto mi ha resa estremamente felice. Ero così felice che mi stava scappando una lacrimuccia per la commozione, sì perché le lacrime escono molto facilmente dai miei occhi perché ahimè sono una persona molto sensibile, e quindi questa lacrimuccia mi è uscita innanzitutto perché amo vedere persone di culture diverse stare insieme, è una delle mie immagini preferite, e quando vedo persone che vengono da culture diverse che si incontrano tra loro mi piace, mi emoziona tantissimo, ed è anche uno dei motivi per cui insegno, perché credo molto nell’insegnamento della lingua come motore per una società più multiculturale, ci credo tantissimo in questo, quindi a parte la mia lacrimuccia per questo perché sono una creatura sensibile, sono molto felice che loro si siano trovate perché, adesso ti dico perché.

Ritengo che, quando si studia una lingua straniera, sia veramente importante avere un gruppo di supporto, lo studio è un’attività estremamente solitaria, quindi quando si trova qualcuno con cui condividerlo questo fa una grande differenza per raggiungere i propri obiettivi, e fa una differenza da tantissimi punti di vista. Innanzitutto, grazie al gruppo di studio, fissi degli appuntamenti con queste persone e quando hai un appuntamento lavori perché sai che quel giorno devi incontrare queste persone e devi condividere il lavoro fatto, quindi è un modo per lavorare, fare gli esercizi e quindi studiare davvero. Secondo, il gruppo di studio è molto utile perché condividendo con altri puoi sentire le frustrazioni, le debolezze degli altri nello studio della lingua e questo aiuta tantissimo a non sentirsi da sole perché molto spesso quando studiamo e abbiamo dei problemi nell’apprendimento crediamo di essere gli unici ad avere questi problemi, ma non è così perché ci sono altre persone che hanno i nostri stessi problemi, quindi vedere questo ci aiuta, ci dà più coraggio, ci aiuta psicologicamente, e il giusto approccio psicologico all’apprendimento della lingua è ciò che fa realmente la differenza tra chi riesce e chi non riesce ad andare avanti, quindi avere un gruppo di studio aiuta, aiuta a portare a termine gli esercizi quindi a prendersi la responsabilità di portare a termine i compiti, ma aiuta soprattutto psicologicamente, è un supporto psicologico ed emotivo per tutto il processo di apprendimento. Inoltre, fare le cose in compagnia è molto più bello, è molto più stimolante. Ci incontriamo al bar, prendiamo un bel caffè, facciamo quattro chiacchiere e poi ci mettiamo a studiare. Perché no? Mi sembra un piano perfetto. Quindi, se per caso ora i miei studenti e le mie studentesse mi stessero ascoltando, direi loro di creare il loro gruppo di studio che può essere nella loro stessa città o può essere anche online, ma avere un appuntamento settimanale con il gruppo di studio dove si porta o si fa un esercizio è importantissimo, crea costanza che crea crescita che crea dunque sviluppo della competenza linguistica. Quindi, sono davvero contenta per queste mie studentesse, Sen, Lisa e Marilena vi saluto, vi abbraccio e sono veramente orgogliosa di quello che state facendo, sapere che vi incontrate una volta a settimana rende questa insegnante molto, mooolto felice.

Puoi aumentare o diminuire la velocità dell’audio:

como diminuire la velocità

Puoi cliccare sulle parole (1) per aprire la loro definizione (2):

come consultare il vocabolario