paripari

#76: Parole e Modi di Dire – PARI PARI

Ma passiamo all’espressione, perché quando usiamo nell’italiano colloquiale questa espressione pari pari, e dunque ripetiamo per due volte l’aggettivo pari, in realtà ha sempre lo stesso significato, cioè significa uguale, ma carichiamo di intensità il significato della parola PARI.  Scopri di più su https://ernilango.com.
LerniLango, Podcast Italiano
LerniLango, Podcast Italiano
#76: Parole e Modi di Dire - PARI PARI
/

Ciao a tutti e a tutte e bentornati e bentornate agli episodi della newsletter. Questa settimana ho pensato che se volete, se avete voglia potete rispondere ai messaggi della newsletter per suggerirmi o una parola o un’espressione italiana che non conoscete o che magari è difficile da capire per voi, potete suggerirmi una parola e un’espressione e io posso parlare e spiegare questa parola o questa espressione negli episodi della newsletter, quindi se avete voglia di farlo potete semplicemente rispondere alla e-mail della newsletter e suggerirmi questa parola o questa espressione.

Ma passiamo all’espressione di oggi: per oggi ho scelto di spiegarvi un’espressione molto usata nell’italiano colloquiale e informale, attenzione, quindi un’espressione usata in contesti informali e quando parliamo, dunque non possiamo usare l’espressione che vedremo in contesti formali e quando scriviamo. L’espressione è: PARI PARI. 

Pari è sia un aggettivo che un nome, come aggettivo significa uguale, quindi una cosa pari ad un’altra è una cosa uguale, identica ad un’altra; ma pari può essere anche un nome, dunque se io dico che lui o lei è un o una mia pari sto dicendo che questa persona è uguale a me da un determinato punto di vista, può essere uguale a me da un punto di vista lavorativo e dunque un mio pari è una persona che insegna come me ad esempio, o può essere un mio pari dal punto di vista dell’età e dunque un mio pari è una persona che ha la mia stessa età. Quindi come vedete potete dare a questo pari usato come nome tantissime sfumature diverse. 

Ma passiamo all’espressione, perché quando usiamo nell’italiano colloquiale questa espressione pari pari, e dunque ripetiamo per due volte l’aggettivo pari, in realtà ha sempre lo stesso significato, cioè significa uguale, ma carichiamo di intensità il significato della parola PARI. 

Ma partiamo da un esempio per capire meglio come usare questa espressione, per esempio: ‘il suo compito è pari pari il mio’. Innanzitutto notiamo la struttura: elemento (x) il suo compito, è, verbo, che può essere qualsiasi verbo, pari pari, okay? Mettiamo l’espressione qui, ed infine la seconda cosa, il secondo elemento del paragone okay? Quindi, con questa frase ‘il suo compito è pari pari il mio’ sto dicendo che il compito in classe, il compito di questa persona è praticamente identico al mio, e cioè che questa persona ha copiato da me magari. 

Quindi, ripetiamo la struttura da dare alla frase quando utilizziamo questa espressione pari pari: partiamo dal primo elemento del paragone nella nostra frase, nel nostro esempio il mio compito, ma ripeto può essere qualsiasi cosa; dopo il primo elemento del paragone mettiamo il verbo, nel nostro caso essere, ma ripeto può essere qualsiasi verbo; dopo il verbo mettiamo l’espressione PARI PARI dunque il mio compito è pari pari; ed infine mettiamo il secondo elemento del paragone, nel nostro caso il suo, ‘il mio compito è pari pari il suo’. Vedete che prima del secondo elemento non c’è nessuna preposizione? Quindi direttamente articolo più elemento, ‘il mio compito è pari pari il suo’. O ancora altro esempio, ‘lui ha copiato pari pari il mio modo di parlare’, o ancora un altro esempio ‘mio figlio ripete pari pari quello che sente’, quindi vedete sto cambiando e posso cambiare tutti gli elementi che compongono questa struttura, il verbo e i due elementi del paragone.

Bene, io ho finito, spero che abbiate trovato interessante questa espressione e vi consiglio di usarla perché è davvero molto usata nell’italiano colloquiale questa espressione.

Io vi ringrazio come sempre per l’ascolto e ci sentiamo la prossima volta, buona giornata a tutti e a tutte!

Scopri di più su lernilango.com.

Condividi questo post

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su email
Email