baroque-armchair-2021-08-26-22-39-44-utc

#81: Parole e Modi di Dire | Chi Va a Roma Perde la Poltrona

Questa settimana sono voluta rimanere in tema città e ho scelto per voi un'espressione che ha al suo interno il nome di un'altra famosissima città italiana, e cioè la città eterna, Roma. Il detto di oggi è, attenzione, chi va a Roma perde la poltrona. Scopri di più su https://ernilango.com.
LerniLango, Podcast in Italiano
LerniLango, Podcast in Italiano
#81: Parole e Modi di Dire | Chi Va a Roma Perde la Poltrona
/

Ciao a tutti e a tutte e bentornati e bentornate negli episodi della newsletter. Per questa settimana rimaniamo ancora in tema città d’Italia, come sapete nell’episodio della scorsa settimana ho parlato di un verbo, il verbo sbolognare che come sentite all’interno della parola deriva dal nome di una città, cioè la città di Bologna. Questa settimana sono voluta rimanere in tema città e ho scelto per voi un’espressione che ha al suo interno il nome di un’altra famosissima città italiana, e cioè la città eterna, Roma. Il detto di oggi è, attenzione, chi va a Roma perde la poltrona. Questa è un’espressione molto usata da italiani e italiane all’interno delle conversazioni colloquiali e informali ricordate perché in questi episodi io parlo sempre di parole ed espressioni tipiche dell’italiano informale e colloquiale.


Immagino che conoscete tutti gli elementi che compongono questa espressione, cioè chi, chi il pronome relativo di terza persona singolare, va, verbo andare, a Roma, a preposizione di moto a luogo, di movimento verso luogo, Roma città eterna, perde terza persona singolare del verbo perdere, la poltrona, la poltrona oggetto di arredamento che abbiamo all’interno delle nostre case, la poltrona è, io guardo la mia poltrona da lettura che ho qui. Quindi conoscete tutti gli elementi che compongono questa espressione, questo modo di dire della lingua italiana.


Ora prima che io vi spieghi il significato di questa espressione provate a ragionare da soli e da sole sul significato che questa espressione può avere in italiano, prendetevi qualche secondo di tempo.

Allora vediamo vediamo, adesso confrontiamo le risposte che avete dato voi con la mia spiegazione. Chi va a Roma perde la poltrona significa che se una persona lascia il suo posto, lascia la sua occupazione, lascia il luogo in cui è per andare a fare qualcos’altro, decisamente quando tornerà da questo viaggio, da questo allontanamento, non troverà più la sua poltrona disponibile, perché una volta che ti sei allontanato o allontanata dalla tua poltrona, qualcun altro può arrivare e prendere la tua poltrona e quindi prendere il tuo posto.


Quindi immaginiamo una situazione ipotetica: siamo al supermercato e dobbiamo parcheggiare e passiamo davanti a questo posto libero, ma non ce ne siamo accorti, ovviamente non ce ne siamo accorti perché andavamo troppo veloci, allora facciamo il giro di nuovo per tornare a riprendere il posto ma qualcuno ha preso il posto al posto nostro, allora noi diciamo ‘ma c’eravamo prima noi’ e quindi l’altra persona può dire ‘eh mi dispiace, chi va a Roma perde la poltrona’, perché noi ci siamo allontanati e quindi abbiamo perso l’opportunità di parcheggiare in quel luogo. In questi casi la persona che ha perso la poltrona può rispondere in due modi: il primo è ‘il padrone è tornato e il posto va ridato’, quindi significa che sono tornata io padrona della poltrona quindi tu che mi hai rubato la poltrona mi devi ridare il posto; il secondo modo per rispondere a chi va a Roma perde la poltrona è ‘sono andata al campidoglio e la poltrona la rivoglio’, quindi sono andata al campidoglio il luogo a Roma, il campidoglio di Roma e per questo motivo rivoglio, voglio di nuovo la mia poltrona indietro, voglio che tu che mi hai rubato la poltrona mi restituisci la mia poltrona. Quindi, ripetiamo, se qualcuno in Italia vi dice ‘chi va a Roma perde la poltrona’, voi potete rispondere in due modi: 1. il padrone è tornato e il posto va ridato; 2. sono andato o andata al campidoglio e la poltrona la rivoglio.


Ora, da dove viene questo detto? Perché questo detto chi va a Roma perde la poltrona? Cosa c’entra Roma con la perdita del posto?


Come saprete le biblioteche sono chiuse in questo momento a causa del covid, quindi non sono potuta andare in una biblioteca per approfondire la conoscenza di questa espressione e ho usato internet, ho trovato questo sito, ho trovato questa informazione su questo sito ma devo dirvi che non sono molto sicura sulla fonte, non sono per niente sicura sulla fonte, sulla fonte dell’informazione, comunque la condivido con voi perché ha un po’ di senso diciamo. Su questo sito che ho trovato c’è scritto che questo detto chi va a Roma perde la poltrona, che ha delle varianti in altre lingue che non leggo adesso perché la mia pronuncia sarebbe terribile, comunque ha delle varianti in francese e in tedesco, in spagnolo e in inglese, quindi questa espressione nasce nel medioevo e viene fatta risalire ad un’usanza medievale, perché nel medioevo i fedeli della religione cattolica cristiana partivano in pellegrinaggio per Roma per pregare, allora molte volte quando tornavano a casa da questo pellegrinaggio non trovavano il loro posto di lavoro, il posto di lavoro che veniva preso da qualcun altro che in quel momento sostituiva la persona che era partita ma poi rimaneva in quel posto per sempre, quindi questa potrebbe essere una spiegazione valida, cioè quindi nel medioevo il fedele si allontanava per il pellegrinaggio a Roma che era il centro della religione cattolica cristiana e quando tornava a casa dal suo pellegrinaggio non trovava più il suo posto di lavoro, è probabile che questa sia una spiegazione comunque quando finalmente in futuro potrò ritornare nelle mie amate biblioteche farò una ricerca più approfondita e vi darò maggiori informazioni con delle fonti più attendibili sull’origine di questa espressione italiana.

Bene, io ho finito anche oggi, vi ringrazio per l’ascolto e vi ringrazio come sempre per il vostro supporto e ci sentiamo la prossima settimana, ciao a tutti e ciao a tutte!

Scopri di più su lernilango.com.

Condividi questo post

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Puoi aumentare o diminuire la velocità dell’audio:

como diminuire la velocità

Puoi cliccare sulle parole (1) per aprire la loro definizione (2):

come consultare il vocabolario